Site Network: Personal |

 

sulla scia dell'opera leopardiana, tratterò tutto ciò che mi passerà per la testa:politica, musica, cinema,ecc. tutto in completa libertà



Offresi professore di italiano per Parlamentari

Di sinistra e non. Modiche cifre. Prima lezione: come scrivere il proprio nome. Seconda lezione: come scrivere quello di FRANCO MARINI. Due lezioni potrebbero bastare per far eleggere il nuovo Presidente del senato. O no?
Cmq, a parte gli scherzi certo che abbiamo a rappresentarci al Senato dei deficienti. Mi sa che Berlusconi sbagliavaa chiamare noi elettori del centrosinistra "coglioni". I Coglioni sono quelli che abbiamo eletto, non noi. Però, certo che dopo Mariti, Marino e la data dopo il nome ci mancava solo sbagliare il nome di battesimo. Ricordate: sbagliare è umano, perseverare è diabolico

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 22:31, , links to this post




Comunismo e Iraq, parallelo non tanto assurdo

Dopo le tristi notizie di oggi dei morti italiani in Iraq e la susseguente domanda che mi sono posto: "ma noi, la, che ci stiamo a fare ancora?" mi è venuta in mente una riflessione che vorrei esporvi. Analizzando bene la situazione dell'Iraq, in un sunto complessivo della vicenda, si vede che uno stato governato da un dittatore ha subito un'invasione esterna che sta ancora cercando di modificare la società e imporre la democrazia. In Iraq , attraverso questa invasione abbiamo il tentativo esterno di imporre qualcosa che non è proprio della cultura iraquena. Dalla dittatura alla democrazia c'è un passaggio naturale di lotta interna al paese che rende possibile il progredire della società. Difatti l'imposizione è mal vista da buona paret della popolazione. Noi, per passare dalle monarchie alle democrazie abbiamo sofferto la morte di migliaia di persone durante la Rivoluzione francese e non solo. Quindi, dall'alto, si tenta di saltare un passaggio naturale che ogni società deve attraversare. La stessa cosa che è accaduta in Russia con il comunismo di Lenin che decise di saltare l afase capitalista ancora non presentatasi. Questi "salti" diretti dall'alto non colgono la società pronta ad assorbirli e fanno si che finisca tutto a "schifio" (come usiamo dire a Palermo). In Russia com'è finita l'abbiamo visto tutti, in Iraq ci stiamo avvicinando a passi da gigante.

P.S. Via dall'Iraq, subito

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 13:50, , links to this post




Nucleare

Mi duole molto dirlo, ma, per una volta, sono d'accordo con Berlusconi. Anche io farei in modo che in un futuro più o meno vicino si abbia la possibilità di aprire centrali nucleari in Italia. Ormai il prezzo del petrolio è alle stelle e ci rimarrà di sicuro per lungo tempo. Il gas russo ci ha dato problemi lo scorso inverno e probabilmente continuerà a darcene in futuro. Importiamo quantità enormi di energia dalla Francia che ci costa tantissimo. Insomma, dipendiamo troppo dall'estero per la nostra energia. Spendiamo troppo e siamo troppo dipendenti da crisi internazionali e simili. Ultimamente si torna a parlare di Chernobyl, e io voglio essere una voce contro corrente. Il nucleare ci serve. Se vogliamo avere un futuro tra le società più avanzate del pianeta la risoluzione di questo problema deve essere affrontata al più presto, con un accordo bipartisan tra le parti politiche, dato che sono progetti di durata più che decennale. Per i detrattori, vorrei ricordare che in Francia ci sono varie centrali nucleari, quindi, il rischio di perdite o nuove Chernobyl lo viviamo quotidianamente, stando la Francia a due passi da noi. Quanche centrale da noi non farebbe aumentare per niente il rischio atomico. Naturalmente io auspico un progetto serio, sicuro, e magari con il coordinamento di più Paesi possibile. L'aiuto reciproco, anche a livello di ricerca, potrebbe favorire una risoluzione convincente del problema delle scorie. Inoltre, lo dico per i Verdi e chi al riguardo la pensa come loro, il nucleare farebbe diminuire l'emanazione nell'atmosfera di gas tossici, anidride carbonica e schifezze varie.

P.S. Una proposta anche per lo smaltimento delle scorie nucleari: costa molto lo smaltimento, non so quanto, ma molto. Varrebbe la pena organizzare una specie di razzo e spedire ste schifezze magari sul sole o non so? Non so se può essere considerata come proposta valida, ma almeno io ci ho provato....

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 13:58, , links to this post




Pacs o matrimoni?

Questo post è scritto in risposta di un post di abele, che aveva a sua volta risposto ad un mio commento su un suo ancora precedente post. Cmq, il tema dibattuto è l aquestione dei Pacs. Credo sia bene precisare che io appartengo ad un'area più radicale della sinistra, mentre lui, a quanto posso intuire (spero di non sbagliarmi) ad un'area più moderata. Cmq, torniamo alla questione. Il problema alla base della discussione è la mia richiesta sulla motivazione per cui i Pacs non dovessero essere chiamati matrimoni. Secondo me non esiste nessun motivo reale che impedisca a due omosesuali di contrarre matrimonio. A mio modesto parere una loro unione si potrebbe chiamare anche arancia, o mela, o con qualsiasi altro nome che vi passi per la testa. L'importante è che si riconoscano loro alcuni diritti che ingiustamente non hanno. A cominciare dai diritti civili come l'assistenza sanitaria o la pensione. Inoltre, secondo me la questione è da basarsi sul piano di, non vorrei dire razzismo che è una parola un po forte, una paura immotivata verso chi non è come noi. Magari non tu, abele, ma a mio avviso c'è anche questa componente a favorire l'avversione ai matrimoni omosessuali. Un'altra questione è la laicità dello stato. Lo stato, in quanto tale è tenuto, nel rispetto della maggioranza, di tutelare tutte le minoranze presenti all'interno del territorio nazionale. Non penso sia una mancanza di rispetto nei confronti di un cattolico fare sposare due gay. La famiglia non si indebolisce. Assolutamente. Anzi, secondo me il concetto di famiglia può solo rafforzarsi. Quindi lo stato ha il dovere di regolamentare alcuni diritti che a questi cittadini spettano di diritto come in ogni stato che si rispetti. Purtroppo vedo in giro moltissimi segnali che non mi fanno ben sperare in un immediato riconoscimento dei matrimoni gay. Innanzitutto il reazionismo del popolo, che, tendenzialmente, come dice Follini (una delle poche persone che stimo a destra), è portato ad avere idee di destra e conservatrici dell'ordine esistente. Insomma, non si vedono di buon occhio i vari cambiamenti che anche bene potrebbero portare alla nostra società. Un altro fattore che non mi fa ben sperare è Ruini e la Chiesa che, sfruttando l'appena accennata tendenza dell apopolazione, cercano di mantenere ben saldo il potere anche con battaglie che non hanno niente di sensato e che non li dovrebbero neanche interessare. Non sono fiducioso, ma spero si possa andare verso una società migliore di quella che abbiamo.

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 14:06, , links to this post




Berlusconi al Quirinale?

Ieri il portavoce del nano mafioso ha esplicitamente affermato che un atto per riappacificare le parti politiche potrebbe essere la nomina di berlusconi come Presidente della Repubblica per il dopo-Ciampi. Ora, dato per dato assodato che Bondi non ha cervello capace di pensieri articolati, viene spontaneo pensare che quell'idea gliel'abbia messa in testa qualcuno, e più precisamente il premier uscente stesso. Come ormai tutti sappiamo non c'è cosa che Berlusconi faccia che non gli possa provocare un forte tornaconto personale, quindi, il nano mafioso cosa ci andrà a fare al Quirinale? Per prima cosa è bene ricordare che sarebbe ineleggibile. Oltre per i suoi noti problemi con la giustizia e per quelli ancora più noti sul conflitto di interesse, ci sarebbe il problema che il Presidente della Repubblica è "un organo sganciato dalle varie maggioranze che si succedono nel Parlamento e che sorreggono i governi" e inoltre dovrebbe "assumere un carattere neutrale, al di sopra delle parti". Naturalmente la neutralità Berlusconi non sa neanche cosa sia, dato che sarebbe una limitazione della sua libertà. Ma questi sono problemi superabilissimi. Inoltre Il Presidente della Repubblica rappresenta l'unità nazionale. Dopo che da almeno una settimana fa sbandierare che l'Italia è divisa in due, e lui rappresenta una delle due metà, non vedo come possa ricoprire questo ruolo. Cmq sono problemi superabili. Comunque, i poteri che avrebbe sono questi:
-Può inviare messaggi alle Camere
-Indice le elezioni delle nuove Camere e ne fissa la prima riunione
-Autorizza la presentazione alle Camere dei disegni di legge di iniziativa del Governo
-Promulga le leggi ed emana i decreti aventi valore di legge e i regolamenti
-Indice il referendum popolare nei casi previsti dalla costituzione
-Nomina, nei casi indicati dalla legge, i funzionari dello Stato
-Accredita e riceve i rappresentanti diplomatici, ratifica i trattati internazionali, previa, quando occorra, l'autorizzazione delle Camere
-Ha il comando delle forze armate, presiede il Consiglio supremo di difesa costituito secondo la legge, dichiara lo stato di guerra deliberato dalle Camere
-Presiede il Consiglio Superiore della Magistratura
-Può concedere grazia e commutare le pene
-Conferisce le onorificenze della Repubblica.
Inoltre nomina il Presidente del Consiglio dei Ministri e può sciogliere anticipatamente le Camere, cui si aggiungono il potere di rinvio delle leggi e quello di nominare cinque senatori a vita. Quindi potrebbe essere tranquillamente quest'ultimo lo scopo del nano malefico, con l'intento neanche troppo mascherato della nomina di qualche senatore a lui vicino che faccia cadere velocemente il governo Prodi. Ma lui, poi, potrebbe riscendere in campo? Dubbi atroci che ci assalgono come macigni

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 13:56, , links to this post




Vacanze meritate

Ebbene si. Non ci credo neanche io, ma, dopo almeno due mesi di martellamento mediatico con Berlusconi ovunque, da alcuni giorni non si vede e non si sente più. Starà meditando vendetta contro gli sporchi comunisti mangiabambini? Contro le toghe rosse della Cassazione? Si starà portando come capo della Cdl alle elezioni della mafia? Cosa starà combinando il nano mafioso? E chi può dirlo. Fatto sta che noi, fin quando ci sarà concesso, ci godremo questa meritata vacanza godendoci questa vittoria ammirando la destra che senza il proprio leader impegnato in loschi traffici si rode di aver perso. Buone vacanze a tutti!

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 20:45, , links to this post




La Chiesa oggi

Pasqua. 16 Aprile 2006 a Capaci, paese alle porte di Palermo. Come da tradizione oggi, nella piazza di fronte al "duomo" (si fa per dire) si è radunata tantissima gente per assistere all'incontro del gesù risorto con Maria in lacrime. Io, anche se ateo, ci sono andato. Mi piacciono queste cose folkloristiche, le tradizioni mi hanno sempre affascinato, anche se mai mi hanno spinto a partecipare attivamente a qualcuno di queste rappresentazioni. Cmq, stamattina mi sono preparato e sono uscito recandomi al luogo dell'"appuntamento". Tantissima gente, caldo, vestiti nuovi a mai finire, e finalmente anche l'arrivo delle statue. La Madonna da un lato, e il Cristo risorto dall'altro. Ad un certo punto, tute e due le statue si muovono e si incotrano al centro della piazza, per due volte, finchè il prete, alla terza volta, ha urlato festante, come se il Palermo o l'Italia avessero fatto gol, che si erano finalmente riconosciuti alla terza volta. Tutto normale finchè io, avvicinatomi alla statua del Cristo, ho notato delle banconote da 5 e 10€, e addirittura anche dollari, attaccate a dei nastri della statua. Ora, non so voi, ma a me capita troppo spesso di vedere soldi a stretto contatto con la religione. Se fossi stato credente quei soldi mi avrebbero profondamente offeso, ma dato che non credo mi hanno solo fatto schifiare.

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 16:14, , links to this post




Running to stand still


Correre per stare fermi. Bellissimo titolo di una altrettanto bella canzone dei grandissimi U2. Tratta da The Joshua Tree, non è una canzone molto conosciuta dai non appassionati dato che non è mai uscita ne come singolo ne in raccolte di vario genere, ma vi posso assicurare che ne vale assolutamente la pena. E' una di quelle che segue il "filone" delle canzoni impegnate nel sociale dato che parla di una ragazza Dublinese alle prese con la droga, e l'espressione "correre per stare fermi" rende benissimo la vita di una persona che deve lottare per la droga, per continuare a drogarsi, per non stare male. Una delle mie preferite.

And so she woke up
From where she was lying still
Said we got to do something about where we're going
Step on a steam train
Steo out of the driving rain
Maybe run from the darkness in the night
Singing Ha La La La De Day
Ha La La La De Day
Sweet the sin
But bitter the taste in my mouth
I see seven towers
But I only see one way out
You got to cry without weeping
Talk without speaking
Scream without raising your voice, you know,
I took the poison, from the poison stream,
Then I floated out of there
Singing Ha La La La De Day
Ha La La La De Day
She runs through the streets
With her eyes painted red
Under black belly of cloud in the rain
In through a doorway she brings me
White gold and pearls stolen from the sea
She is raging
She is raging and the storm blows up in her eyes
She will suffer the needle chill
She is Running to stand still




Etichette:

posted by Ajeje87 @ 12:57, , links to this post




Ernesto Che Guevara, Latinoamericana

Questa è l'ultima mia passione letteraria. La storia di un viaggio per tutto il Sudamerica che ha accompagnato tanti miei viaggi, che purtroppo però non si allontanano dal percorso che va da casa mia (Capaci), fino al L.S.S. S. Cannizzaro, a Palermo, per la bellezza di non oltre i 20 km. In fondo un libro di viaggio non si può far altro che leggerlo durante un viaggio. O no? Cmq sia è stato un bel libro, emozionante a tratti, coinvolgente. Vien voglia di partirte, di emulare le gesta di quei due intrepidi e sfacciati viaggiatori, anche se sappiamo benissimo che ben pochi nella società d'oggi sarebbero disposti ad un viaggio simile, anche perchè non penso sia più possibile. Lascia l'amaro in bocca per questo sentimento di impossibilità che contrasta con la voglia di partire, di vedere il mondo, quello vero, di esplorare, di parlare con la gente, di farsi amici in giro per il mondo. Cmq io in Sudamerica ci voglio andare, almeno per vedere Macchu Picchu e Cuzco, mete del viaggio del Che e di Alberto, suo compagno. Almeno la ci voglio andare.

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 12:58, , links to this post




Ma tu guarda le coincidenze!

Giorno 11 aprile cade Berlusconi, il giorno dopo viene arrestato Provenzano dopo una latitanza di oltre quarant'anni, il 13 arrestato un altro importante boss di camorra. Coincidenze!

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 20:41, , links to this post




Preso Provenzano

Dopo la minchiata che avevo scritto nei giorni scorsi (dicevo di prendere in seria considerazione l'ipotesi che Provenzano fosse morto) mi devo ricredere, e così faccio. Cmq, probabilmente farò un altro sbaglio, ma secondo me Provenzano non contava più niente all'interno dell'organizzazione mafiosa. Mi sbaglierò di nuovo, ma questo pensiero mi rimane in testa, almeno fino a che non verrò smentito....

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 20:46, , links to this post




Vergognosi vergognati

Ma può essere mai che viviamo in un Paese dove la gente si vergogna di dire che ha votato per Berlusconi. Dico, anche io mi vergognerei, ma per evitare il problema alla radice non lo voto. E neanche i suoi fedelissimi alleati-leccaculo. Io mi vergogno che una persona indegna come quella possa prendere così tanti voti in un Paese che dovrebbe essere moderno. Chiunque voti si prenda le proprie responsabilità, e se per caso vota a destra che vada anche a cercarsi il cervello, perchè mi sa che l'hanno scordato d aqualche parte...

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 20:28, , links to this post




Sono allergico

Io sono sempre stato un tipo molto placido. Poche volte mi arrabbio, poche cose odio. Ma se c'è una cosa che proprio non sopporto è l'ostentazione forzata, conformista e falsa dei propri sentimenti che sfocia in demagogia. Mi fanno schifo tutti questi funerali in televisione dove tutti piangono, tutti mostrano il proprio dolore, mandano lettere dove scrivono cretinate col botto. Tommaso, "Il vincitore senza peccato", "Un orco l'ha portato vi ae l'ha ucciso", "Angelo", che cazzo c'entra con tutti queste espressioni. Era solo un bambino come qualunque altro a casa che è stato rapito e ucciso. Niente più. Anche a me ha provocato dolore, ma perchè ostentarlo, farlo vedere a tutti? Perchè questo apparire? Queste frasi che mi fanno venire la rabbia che senso hanno? Questa demagogia televisiva perchè? Il dolore è qualcosa che colpisce dentro, no fuori. Ricordatelo. Mi fido di più di una persona che dopo aver ricevuto una perdita cerca di riprendersi con dignità e coraggio che non una che piange per le strade, gridando il suo dolore in tv, facendosi vedere al funerale e facendosi intervistare per elogiare con epiteti falsi e mescjìhini il defunto, bambino o adulto che sia.
Basta, sono troppo incazzato per esprimere meglio il concetto. Spero di essermi spiegato bene.

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 11:54, , links to this post




Van Gogh


Qui di seguito alcune parole scritte dal famoso pittore al fratello Theo sulla sua condizione di estraneamento dal mondo che lo circondava. Io le trovo molto belle e piene di significato:
"io sono un uomo istintivo, , capace di fare cose più o meno insensate, delle quali mi accade più tardi di pentirmi. (...) Un uccello chiuso in gabbia in primavera sa perfettamente che c'è qualcosa per cui egli è adatto, sa benissimo che c'è qualcosa da fare, ma che non può fare; che cos'è? non se lo ricorda bene, ha delle idee vaghe e dice a se stesso:"gli altri fanno il nido e i loro piccoli e allevano la covata" e batte la testa contro le sbarre della gabbia. E la gabbi arimane chiusa, e lui è pazzo di dolore. "Ecco un fannullone", dice un altro uccello che passa di la, "quello è come uno che vive di rendita". Intanto il prigioniero continua a vivere e non muore, nulla traspare di quello che prova, sta bene e il raggio di sole riesce a rallegrarlo. M a arriva il tempo della migrazione. accessi di malinconia - ma i ragazzi che lo curano nella sua gabbia si dicono che ha tutto ciò che può desiderare - ma lui sta a guardare fuori il cielo turgido, carico di tempesta, e sente in se la rivolta contro la propria fatalità. "Io sono in gabbia, sono in prigione, e non mi manca dunque niente, imbecilli? Ho tutto ciò che mi serve! Ah, disgrazie, la libertà, essere un uccello come tutti gli altri!"

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 14:32, , links to this post




Le tenta Tutte!


E fu così che un premier stanco e nervoso le tentò tutte. Prima esalta l'operato del suo governo, poi passa all'opposizione con un bel balzo concentrandosi sui Bot e i Cct (dei quali la maggioranza degli elettori non trovano l'interesse che provano Berlusconi e Casini. A proposito, ma secondo voi Casini quanti Bot e Cct ha?), la spara grossa sull'Ici, e infine, giunto al caffe dopo la frutta, con un rigurgito che non ti aspetti dopo il complimento fatto al popolo della snistra di ieri, chiama a raccolta con una dichiarazione inequivocabile il sacro popolo della chiesa a difesa dei valori cattolici da lui incarnati. Domani ci prometterà un lifting per tutti, o il trapianto di capelli gratuito, e quando si arriva a farsene tre in omaggio anche il cappellino di forza italia. Ah, al milionesimo elettore di forza italia in regalo una borsa con telo mare più latte abbronzante. Accorrete numerosi alle urne!

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 22:53, , links to this post




Rettifica

Purtroppo devo rivedere un post precedentemente scritto in cui includevo la Rosa nel Pugno nella lista dei partiti senza condannati a titolo definitivo. Io cmq ci voterò lo stesso,anche se mi dispiace molto. Mi hanno deluso

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 22:47, , links to this post




Diffamazione

Qualcuno potrebbe spiegarmi perchè ogni qualvolta si parli del principale indiziato per l'assassinio del povero bambino si debba ricordare che è siciliano? Ora, in Sicilia siamo un bel po', la maggior parte di noi è composta da persone rispettabilissime e, anzi, penso che la cultura popolare per molti versi siamigliore qua che non in molte parti d'Italia. Va bene, la mafia ce l'abbiamo, ma ormai l'abbiamo esportata in tutto il mondo, quindi ormai non prendetevela più con noi. Noi cerchiamo di reagire. Ma come fare a reagire dopo che abbiamo il presidente della regione indagato per mafia e in tv c'è una campagna martellante che non smette di ricordare che quell'Alessi è siciliano. Potremmo denunciare i media per diffamazione? Va bene il diritto di informazione, ma sembra quasi che ci sia un'accanimento nei nostri confronti....Baciamo le mani

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 14:59, , links to this post




Ma in che mondo di merda viviamo?

Ieri sera purtroppo abbiamo saputo del modo orribile in cui è stato ucciso quel povero bambino. Io però vorrei parlare di cose un po più stupide che scompaiono al confronto con la barbarie che ho appena accennato: la schifosissima speculazione della politica. Poco fa ho letto delle dichiarazioni della Mussolini che auspicava al ritorno della pena capitale in Italia. Ora, dico io, la pena capitale, a parte la parentesi fascista, era stata abolita in Italia da non so quanto tempo grazie alla saggia opera di Beccaria, alla quale la nostra costituzione si rifà. Non sarebbe da grandissimi coglioni rimettere una pena che più schifose non ne possono esistere? Solo alcuni paesi asiatici, qualcuno africano e gli schifosissimi Stati Uniti l'hanno ancora. E ne vanno pure fieri. Ora, lasciamo la lo schifo a loro, e noi accontentiamoci da dare la giusta punizione a persone senza dignità che compiono qualcosa di inumano senza lascirsi andare in facili vendette o altro. E poi, ma che cazzo di Italia è che quando conviene tutti stanno a sentire quello che dice il papa tetesco per poi voltare le spalle subito alla prima occasione? Almeno un po' di coerenza

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 11:59, , links to this post