Site Network: Personal |

 

sulla scia dell'opera leopardiana, tratterò tutto ciò che mi passerà per la testa:politica, musica, cinema,ecc. tutto in completa libertà



Micheal Jackson

E' morto un pazzo che però, finchè è rimasto lucido, è stato un grande. Non mi macherà di sicuro il Jackson degli ultimi anni, ma mancava già da tempo quello che faceva musica.

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 11:55, , links to this post




Munnizza e prese per il culo

Dal Corriere:
«La sinistra, come è sua abitudine, mistifica la realtà e tenta di addossare la responsabilità della crisi economico-finanziaria dell'Amia, Azienda per la raccolta dei rifiuti, alla amministrazione comunale di Palermo». Lo afferma in una nota il premier. «La verità - sottolinea il presidente del Consiglio - è che l'ex sindaco Orlando e la sinistra hanno lasciato in eredità al sindaco Cammarata un enorme bacino di precari, oltre 7.000 persone, e Cammarata ha dovuto assumersi l'onere di una stabilizzazione costosa per le casse comunali. Ho garantito al sindaco l'impegno finanziario del governo per la soluzione del problema».


Non so se bisogna ridere o piangere. Cammarata e la sua giunta di centrodestra governano ormai da due mandati e la colpa di una vergogna incredibile è data a Orlando! A dimostrazione del fatto che Berlusconi non sa che pesci prendere e che il sindaco è ormai indifendibile. Da anni ormai gli amministratori dell'Amia sono amici di Cammarata (ora promossi senatori visti i meriti di gestione), e non solo non sono stati in grado di migliorare la "pessima" situazione lasciata dalla sinistra comunista che governava la città prima di loro (ai tempi almeno l'immondizia veniva raccolta) ma l'hanno pure peggiorata. Tra l'altro, cosa che molti non sanno, la Guardia di finanza ha recentemente accertato le ipotesi di reato, quali truffa e falso in bilancio, per moltissimi milioni di euro, a carico degli amministratori dell'Amia, in particolare, a carico dell'ex presidente dell'azienda ex municipalizzata per la raccolta dei rifiuti, Enzo Galioto (diventato nel frattempo senatore). La cosa bella è che l'inchiesta è stata archiviata perchè senza la denuncia del comune, e in particolare del sindaco Cammarata (colui che aveva scelto Galioto per quell'incarico), non è più possibile procedere ulteriormente a carico di amministratori truffatori e falsificatori di bilancio senza la querela delle proprietà. Insomma tutti felici e contenti tranne i palermitani con la munnizza sotto casa

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 10:58, , links to this post