Site Network: Personal |

 

sulla scia dell'opera leopardiana, tratterò tutto ciò che mi passerà per la testa:politica, musica, cinema,ecc. tutto in completa libertà



Leonardo Sciascia - Il cavaliere e la morte

Molto probabilmente non è all'altezza di tante opere dell'autore siciliano che mi hanno appassionato ma non si può certo dire che sia un cattivo libro. Difatti ho finito le circa 100 pagine in un lampo, forse però aspettandomi qualcosina in più. La storia è pochissimo sviluppata, probabilmente volutamente, ma ciò causa, oltre alla brevità eccessiva, la sensazione di un libro scritto così alla bellemeglio senza la volontà di scrivere qualcosa di importante. Infatti non è niente di importante, un libro che scordi dopo una settimana ma che ti ha fatto passare due ore piacevoli ma che avrebbero potuto essere migliori. Voto: 5

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 10:21, , links to this post




Liga tour. Ultima tappa: Palermo


Io, naturalmente, c'ero. Ieri sera il tutto esaurito al velodromo di Palermo per l'atto di chiusura del tour negli stadi. Devo dire che eravamo stati abituati meglio. Io che posso fare il paragone con il concerto di due anni fa posso dire che l'altro è stato di gran lunga migliore, senza nulla togliere a quello di ieri sera. Certo, ci si è divertiti, si è ballato, cantato, urlato, ecc. ma è mancata parte della magia del Nome e Cognome tour. Innanzitutto non mi è andata giù l'ora scarsa in meno di concerto di quest'anno: invece di finire intorno a mezzanotte Ligabue ha finito intorno alle 23 risparmiandosi una decina di canzoni. E dire che canzoni belle ne ha trascurate parecchie: Anime in plexiglass, L'odore del sesso, Il mio nome è mai più, Una vita da mediano, Marlon Brando è sempre lui, Bar Mario, Hai un momento Dio, Sogni di Rock&Roll, ecc. Senza contare che per l'ennesima volta non ha cantato Kay è stata qui, che a me piace tantissimo ma che non canta mai. Inoltre l'altra volta c'era Mauro Pagani che con il suo supporto dava quel qualcosa in più che in un concerto ci sta eccome. Ma non è stato tutto da buttare, assolutamente. Inizio alle 21 spaccate con Certe notti (non proprio l'inizio che ti aspetti, ma va bene così) per proseguire con Quella che non sei e Ho messo via (a mio parere la migliore della serata). Grande spazio agli inediti di Primo e secondo tempo e alle canzoni più "movimentate". Eccezionali le interpretazioni di A che ora è la fine del mondo e l'accoppiata Quelli tra palco e realtà/Balliamo sul mondo. Bella la proposizione della costituzione sullo sfondo di Non è tempo per noi e bella infine la chiusura con Buonanotte all'Italia che ha suscitato parecchie lacrime tra il pubblico.
Forse ho parlato più delle cose che non mi sono piaciute rispetto al divertimento sfrenato che mi ha accompagnato tutta la sera, ma quello è più difficile da scrivere perchè è stato molto intenso. Sicuramente ne è valsa la pena ed è questo quello che conta. Poi, se un giorno si deciderà a cantare anche Kay è stata qui sarà anche meglio.

Etichette: ,

posted by Ajeje87 @ 12:22, , links to this post




Alitalia oggi

E' meglio vendere una società italiana in crisi nera ad un solidissimo gruppo francese pagando un prezzo in termini di licenziamenti ingente ma inevitabile, oppure aspettare che la crisi diventi nerissima, vendere a gente italiana, pagando però nel frattempo un prezzo in termini di licenziamenti, e non solo, più ingente? Io opterei per la prima soluzione ma mi chiedo anche se i sindacati ci fanno o ci sono. Capisco Belusconi che probabilmente era la persona giusta da muovere da chi aveva tutti gli interessi (un nome a caso, AirOne), ma se anche i sindacati si comportano in questo modo illogico contro gli interessi dei lavoratori è legittimo chiedersi che esistono a fare. Io da dipendente Alitalia sarei incazzato nero: prima forse mi salvavo, ora probabilmente no.

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 10:16, , links to this post




Misteri di internet


Come ci è arrivato qui quel tale che cercava "W la passera" solo lui lo sa

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 09:55, , links to this post




Ancora sul caso Eluana

Dopo Bagnasco intervengono i sudditi: in prima fila Giuliano Ferrara seguito a ruota da Celentano. In una lettera al Corriere Celentano afferma "tante bottiglie d'acqua per far nascere un dubbio". Non sapete quanto fastidio mi danno ogni volta i cattolici che, anche se con la massima buona fede possibile, vogliono fare la morale. L'ateismo è qualcosa di pensato, ragionato, a lungo, come il proprio credo se non di più. E' una mancanza di rispetto per chi arriva a quella scelta il continuo tentativo di convertire e omologare. In fondo, ci si sono fatte le stesse domande, si è solo arrivati a risposte differenti. Chi può dire quale sia la più corretta? Si abbia rispetto della scelta di chi non la pensa e non crede come la maggioranza. Si abbia rispetto sopratutto della scelta di un uomo che sulla decisione di far morire la propria figlia non ci ha riflettuto cinque minuti ma anni. Chi siete voi per fare la morale a quell'uomo?

Etichette: ,

posted by Ajeje87 @ 11:15, , links to this post




Il caso Eluana

Mi chiedo: cosa c'entra la Chiesa con questo caso? Questa ragazza era cattolica praticante, suora o chissà cosa? Non mi sembra. Allora Bagnasco & Co. non hanno di che immischiarsi. Se una corte giuridica decide qualcosa non vedo cosa c'entri la Chiesa con le sue pressioni e con i suoi giudizi. Anzi, se si è arrivati ad una situazione in cui su questioni del genere decidono dei giudici la colpa è proprio della Chiesa. Non vedo cosa ci sia da lamentarsi. Qua abbiamo un caso un po' più complesso, ma se una persona qualsiasi atea decidesse di avvalersi dell'eutanasia e se in Italia fosse concesso non vedo perchè la Chiesa debba esprimersi in merito (ingerenza?). Naturalmente ora si sono affrettati anche i politici a mobilitarsi per dare il giusto eco alle parole che arrivano dal Vaticano: si parla di mancanza di legislazione in merito, ecc. Peccato che tutte le volte che si è parlato di testamento biologico c'era sempre qualcuno che si opponeva e si faceva scudo del pensiero papale e quindi non si è mai fatto niente. Ora invece quelle stesse persone lamentano la mancanza di legislazione in merito. Complimenti, al solito, per la coerenza

Etichette: ,

posted by Ajeje87 @ 09:30, , links to this post




Di Pietro, un uomo un perchè

Di Pietro è un uomo che mi fa profondamente incazzare. E' quello che in questo momento dice le cose più corrette, che con forza si batte contro le leggi ad personam di Berlusconi, che urla (perchè se non urla il Pd continua a dormire) che fa la manifestazione di piazza, ecc. ma è anche l'uomo che più in Italia è capace di rovinare tutto. E' un uomo senza autorità, non sa parlare, non si sa imporre se non urlando, non ha il carisma per fronteggiare Berlusconi e servi. E' un uomo che si prende per il culo da solo solo per il fatto di esserci. E così le sue giuste battaglie se ne vanno a quel paese. Con lui non ci vuole niente a sputtanarlo come giustizialista e non se lo calcola più nessuno. Anche se Berlusconi si intascasse in diretta televisiva una mazzetta e Di Pietro lo denunciasse, demolirlo sarebbe troppo facile. Veltroni invece sa parlare, potrebbe avere il supporto mediatico e ridurlo in pezzi è più difficile, ma Uolter sussurra. Bisognerebbe almeno parlare, farsi sentire, esprimere il dissenso. No invece, in nome del dialogo abbassa le mutande. Quindi nel frattempo, grazie al dialogo, in un modo indegno (blocca processi) o in un altro altrettanto (lodo Alfano/Ghedini) Berlusconi si sarà protetto il regale sedere dalle rogne giudiziarie e lo stato di diritto se ne va in vacanza. Mentre noi senza una lira in vacanza non ce ne possiamo andare nonostante la robintax, la card delle patate e le altre minchiate di Tremonti.
Nel frattempo, non ho visto cosa si sia fatto per la sicurezza oltre a fare scomparire da tg e giornali casi di cronaca eclatanti montati ad arte. I rumeni violentatori sono andati in vacanza mentre noi....

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 12:30, , links to this post




Finalmente

E così, finalmente, il lodo Alfano viaggia che è un piacere, il premier praticamente è salvo e saremo così tutti felici e contenti!

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 12:20, , links to this post




Veronica, se ci sei batti un colpo

Ma delle intercettazioni di Silvio Veronica che dice? Neanche una letteruccia piccolina per rispondere al maritino che a quanto pare decanta ai 4 venti le sue doti virili? Alfano (o meglio, Ghedini) sta preparando un altro lodo ad hoc per salvare il cavaliere della furia della moglie? Letta sta già facendo valere le sue doti di mediatore? Beautiful, appuntamento sui migliori telegiornali.

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 11:57, , links to this post




Invenzione per il futuro

Non sarebbe un'idea geniale inventare un oggetto che metta su carta o almeno su un supporto fisico le immagini che abbiamo nella mente. Certe immagini che per noi sono stupende, certi visi, certe espressioni che certamente scorderemo sarebbe bello poterle vedere ogni volta che vorremo. Meglio della macchina fotografica! Io prendo il 20% sul brevetto.

Etichette: ,

posted by Ajeje87 @ 09:33, , links to this post