Site Network: Personal |

 

sulla scia dell'opera leopardiana, tratterò tutto ciò che mi passerà per la testa:politica, musica, cinema,ecc. tutto in completa libertà



U. Eco - Il pendolo di Foucault

Un libro enorme: più di 500 pagine con caratteri abbastanza piccoli. Ci voleva una buona dose di buona volontà per iniziare, ma uno che ha letto Il Signore degli Anelli e It non si spaventa di fronte a nulla. Devo dire però che non so fino a che punto ne sia valsa la pena. La scrittura è gradevole, altrimenti tutte quelle pagine sarebbero finite alla polvere già da tempo, ma il libro poteva essere scritto meglio. Innanzitutto è troppo lungo senza un motivo valido: tante, troppe pagine inutili con il difetto di appesantire il racconto oltre il lecito; troppi termini colti, anche ebraici, che non conosce nessuno (non ditemi che avete letto la Torah in ebraico) e che danno una sensazione di inadeguatezza alla lettura (e invece stanno li solo come condimento); e infine il difetto più odioso: i troppi appellativi. Non si possono dare più di mezza pagina di appellativi ad una sola cosa, è normale che il lettore salti il pezzo di libro in tronco. Magari non lo fa la prima volta, ma quando lo scrittore si ripete più volte io decido di andare oltre, altrimenti poso il libro e ne prendo un altro. Comunque la trama è interessante, il discorso dei templari, Graal ecc. è accattivante anche se forse troppo confuso per i troppi nomi ma, lo ripeto, il libro poteva indubbiamente essere scritto meglio, da Eco stesso, ma con differenti scelte stilistiche e di prolissità. Infine, voto:5

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 11:32, , links to this post




Micheal Jackson da strada

Ora ha rotto! Poverino è morto, ma non è che ora tutti i cretini di Capaci e dintorni devono sentirsi in dovere di mettere le sue canzoni a tutto volume mentre passeggiano in auto! Non dico di abbassare il volume e ascoltare per i cazzi vostri le vostre canzoni, potrebbe significare chiedere troppo, ma almeno cambiate un po' repertorio, Billie Jean sta iniziando a stancarmi.

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 10:27, , links to this post




La frase che secondo un test più mi si addice

"Non ho mai visto città che non desiderasse la rovina della città vicina, nè famiglia che non volesse lo sterminio di qualche altra famiglia. Ovunque i deboli odiano i potenti davanti ai quali strisciano, e i potenti li trattano come greggi di cui si vende la lana e le carni."

Voltaire, Candido

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 10:25, , links to this post




Ripetizioni di matematica e fisica a Capaci (PA)

Studente universitario di Fisica impartisce lezioni di matematica e fisica a studenti di qualsiasi indirizzo superiore, anche per il recupero di debiti formativi durante il periodo estivo. Massima disponibilità e professionalità, prezzi onesti :)
Per contattarmi mandare una email all'indirizzo: enricomelodia@hotmail.com
o telefonare al numero 3202189358

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 19:53, , links to this post




Micheal Jackson

E' morto un pazzo che però, finchè è rimasto lucido, è stato un grande. Non mi macherà di sicuro il Jackson degli ultimi anni, ma mancava già da tempo quello che faceva musica.

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 11:55, , links to this post




Munnizza e prese per il culo

Dal Corriere:
«La sinistra, come è sua abitudine, mistifica la realtà e tenta di addossare la responsabilità della crisi economico-finanziaria dell'Amia, Azienda per la raccolta dei rifiuti, alla amministrazione comunale di Palermo». Lo afferma in una nota il premier. «La verità - sottolinea il presidente del Consiglio - è che l'ex sindaco Orlando e la sinistra hanno lasciato in eredità al sindaco Cammarata un enorme bacino di precari, oltre 7.000 persone, e Cammarata ha dovuto assumersi l'onere di una stabilizzazione costosa per le casse comunali. Ho garantito al sindaco l'impegno finanziario del governo per la soluzione del problema».


Non so se bisogna ridere o piangere. Cammarata e la sua giunta di centrodestra governano ormai da due mandati e la colpa di una vergogna incredibile è data a Orlando! A dimostrazione del fatto che Berlusconi non sa che pesci prendere e che il sindaco è ormai indifendibile. Da anni ormai gli amministratori dell'Amia sono amici di Cammarata (ora promossi senatori visti i meriti di gestione), e non solo non sono stati in grado di migliorare la "pessima" situazione lasciata dalla sinistra comunista che governava la città prima di loro (ai tempi almeno l'immondizia veniva raccolta) ma l'hanno pure peggiorata. Tra l'altro, cosa che molti non sanno, la Guardia di finanza ha recentemente accertato le ipotesi di reato, quali truffa e falso in bilancio, per moltissimi milioni di euro, a carico degli amministratori dell'Amia, in particolare, a carico dell'ex presidente dell'azienda ex municipalizzata per la raccolta dei rifiuti, Enzo Galioto (diventato nel frattempo senatore). La cosa bella è che l'inchiesta è stata archiviata perchè senza la denuncia del comune, e in particolare del sindaco Cammarata (colui che aveva scelto Galioto per quell'incarico), non è più possibile procedere ulteriormente a carico di amministratori truffatori e falsificatori di bilancio senza la querela delle proprietà. Insomma tutti felici e contenti tranne i palermitani con la munnizza sotto casa

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 10:58, , links to this post




Il mercato del Palermo

Si accende il mercato del Palermo in vista della prossima stagione. Preso Bertolo, i rosanero sono vicini a Datolo e hanno già avviato serrate trattative con Brontolo, Eolo e Cucciolo.

Tratto da livesicilia

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 12:33, , links to this post




Georges Simenon - Il porto delle nebbie

E' il primo "Maigret" che leggo e devo dire che non sono rimasto deluso, anzi. La partenza è sparata; il lettore fin dalle prime righe è introdotto dentro il caso senza giri di parole o perdite di tempo con chissacosa: un uomo viene ritrovato privo di memoria e parola al centro di Parigi con la testa ricucita da poco. Chi è, da dove viene e perchè ha la testa ricucita non si sa e tocca a Maigret scoprirlo che deve essere davvero bravo per sbrogliare una matassa tanto inturciuniata (ingarbugliata) come è quella di questo racconto. Se lo leggete, infatti, toglietevi dalla testa di scoprire in anticipo l'assassino perchè non è possibile, a meno che non abbiate abbastanza culo da dire subito che l'assassino è il maggiordomo (ovviamente questo personaggio non esite, ma paura eh?).
Per concludere, se volete passare un po' di tempo in compagnia di Maigret sforzandovi inutilmente di scoprire l'assassino prima di lui leggere questo libro non è una cattiva idea. Voto 7

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 10:19, , links to this post




Tinturia - 'U Pisci spada

Dai e dai lu vitti tira la fiocina dai e lu vitti
afferralu pigghialu ahh…

iu pigghiari ’a la fimminedda drittu drittu ’ntra lu cori
e chiancìa di duluri ahi ahi ahi ahi ahi ahi ahi
e la varca la strascinava e di sangu ni curria
e lu masculu chiancìa ahi ahi ahi ahi ahi ahi ahi

e lu masculu parìa ’mpazzutu
mi dicia bedda mia nun chiancìri
bedda mia nun chiancìri

Rispunnia la fimminedda
ccu nnu filu e filu ’i vuci
“scappa scappa amuri miu
’ca sinò t’accidunu…

“No no no no no amuri miu
si tu mori vogghiu murìri ’nzemi a tia
si tu mori vogghiu murìri ’nzemi a tia” ….

Ccu nu saltu iu a finiri
’ncucchiu ’ncucchiu cori a cori
e accussì finìu l’amuri
di du’ pisci sfurtunati….

Dai e dai atterralu pigghialu
Acchiappalu tiralu dai e afferralu acchiappalu
Atterralu pigghialu acchiappalu afferralu tiralu ahhh…

Chist’è ’na storia
storia d’amuri.

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 00:09, , links to this post