Site Network: Personal |

 

sulla scia dell'opera leopardiana, tratterò tutto ciò che mi passerà per la testa:politica, musica, cinema,ecc. tutto in completa libertà



Dubbio esistenziale

Ha più culo il portiere che vede il pallone calciato dall'attaccante stamparsi sul palo o l'attaccante che vede lo stesso pallone andare a sbattere sul culo del portiere e infilarsi in porta?

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 15:29, , links to this post




Sull'arazionalismo degli Ultras

Stasera sono andato allo stadio. Non ci andavo da un po' e il biglietto a 5 euro per un'amichevole del mio Palermo contro l'Empoli che si prospettava interessante mi ha spinto ad accettare la proposta di alcuni amici. Arrivato allo stadio gli ultras hanno messo un lungo striscione per ricordare un loro amico morto; fin qui tutto normale. Il problema è che con la scusa dello striscione si sono messi davanti a noi in piedi e per tutta la partita non si sono mossi. Quando un palermitano ci si mette, sa essere di una vastasagine unica (va oltre la maleducazione). Poi, i pochi ultras rimasti (poverini) sono stati tutto il tempo a gridare lamentandosi dei loro amici diffidati dall'entrare allo stadio. Perchè è normale: lo stadio è loro e lì possono fare quello che vogliono, litigare con chiunque, distruggere qualunque cosa gli passi a tiro, prendersela con la polizia.... Con quale autorità la polizia diffida quella gente dal tornare a casa loro?

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 01:24, , links to this post




Cattolici vs protestanti in Scozia

Mi sento strano. E' cosa nuova per me difendere la Chiesa cattolica in qualche cosa, ma quando è giusto è giusto. Il caso è quello del portiere polacco del Celtic, Artur Boruc, che durante un derby contro gli storici rivali dei Glasgow Rangers, protestanti a differenza degli avversari cattolici, ha fatto il segno della croce. Qui in Italia non diremmo niente, anzi si mormora se qualcuno non lo fa. La è diverso. Infatti il devoto portiere è stato ammonito dalla polizia scozzese perchè "ha provocato allarme ed eccitazione tra la folla e questo ha costituito turbativa della pace". E' normale che in questo caso intervenga la Chiesa (sono queste le faccende in cui dovrebbe intervenire, non altre) che prontamente critica l'avvenimento, e al loro alla loro protesta mi accodo anche io. Che senso ha dire a qualcuno: non devi farti il segno della croce? Ancora ci sono europei intolleranti contro altre religioni? Ma basta! Ci bastano le liti tra cristiani e musulmani, non aggiungiamoci quelle tra cristiani e cristiani. Che poi, perchè? Per affermare che io protestante prego meglio di te cattolico visto che abbiamo lo stesso dio? Bah. Se poi aggiungiamo che tutto ciò è avvenuto in uno stadio raggiungiamo il culmine di insensatezza: Quanti fedelissimi protestanti pensate possano essere stati offesi dall'estremo gesto mentre si trovavano in curva a insultare pesantemente qualsiasi giocatore appartenente alla squadra avversaria?

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 12:29, , links to this post




Gabriel Garcia Marquez - Memoria delle mie puttane tristi

Deludente. E' questo il primo aggettivo che viene in testa alla fine della lettura. Storia che sinceramente definirei bruttina di un novantenne che si innamora di una quattordicenne dopo una vita passata a frequentare bordelli e puttane varie. La scoperta dell'amore a novant'anni. Troppo sentimentalismo in una storia troppo forzata e poco realistica. Si salva dalla totale insufficienza per le capacità di scrittore di Marquez (che scrive veramente bene) e per la brevità del libro (leggibile in un'ora) che non lo rendono antipatico oltre il lecito. Un Marquez da rivedere.

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 15:41, , links to this post




E se la legge di Newton dovesse essere rivista?

Notizia fresca è la scoperta quasi certa dell'esistenza della materia oscura nell'Universo. Se tutto ciò venisse confermato al 100% si dovrebbe riscrivere la storia dell'Universo, e riguardare anche la fisica finora considerata quasi come un dogma. Bellissimo! Mi iscrivo in fisica, e tra qualche anno, quando mi laureo, contribuirò alla riscrittura della storia dell'Universo. Meno male, già avevo apura dio non avere niente da fare.

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 14:29, , links to this post




Andrea Camilleri - La Prima indagine di Montalbano

L'altro ieri ho finito di leggere il mio ultimo libro: La Prima Indagine di Montalbano, di Camilleri. Bello, mi è piaciuto. Il solito Camilleri, scorrevole (per chi è siciliano o almeno conosce un po' il dialetto siculo), ben scritto, appassionante, coinvolgente, tant'è che l'ho subito finito. Tre belle storie investigative dove non compaiono morti (una volta tanto non fa mai male) e dove Montalbano si cimenta brillantemente a risolvere i misteri che il mondo gli pone davanti. Lo consigli a tutti coloro che non vogliono adoperarsi in una lettura troppo impegnativa senza la necessità di spegnere il cervello.
Inoltre vorei rendervi partecipi di una riflessione sul ruolo di Camilleri nella letteratura siciliana. Secondo me sarebbe potuto diventare grande anche quasi alla pari di Sciascia (Pirandello, inutile dirlo, non lo tocca nessuno) ; il suo problema è però il suo legame indissolubile con un solo personaggio, con una sola tipologia di storie. La sua è una letteratura brillante, scorrevole, nel perfetto stile siciliano; ma il suo Montalbano e il suo non voler dar voce a spunti e riflessioni di tipo politico o filosofico secondo me lo limitano parecchio. Che Montalbano sia la sfortuna di Camilleri?

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 11:41, , links to this post




Dialogo semiserio

L'Italia pronta a partire e a comandare la forza dell'Onu in Libano. Si attendono solo le altre truppe:
Prodi: Bene, noi siamo pronti, chi aspettiamo per andare? I Francesi?
Generale: Ecco,.........i francesi sono quei 200 soldatini laggiù,........sono già arrivati.
Prodi: Allora aspettiamo gli spagnoli.
Generale: Ecco,.........anche gli spagnoli sono arrivati,..........sono solo 700.
Prodi: Vabbè, aspettiamo un attimo che i tedeschi ci mandano un esercito intero.
Generale: Detto tra noi, signor Presidente, i tedeschi non hanno la minima intenzione di venire.
Prodi: Allora aspettiamo Indonesiamo e Malesiani, hanno offerto truppe...
Generale: Mi dispiace, ma Israele non vuole Paesi con cui non ha relazioni diplomatiche.
Prodi: Allora,.........non so,........aspettiamo i turchi, gli indiani
Generale:..............
Prodi: Doh

P.S. mi sa che anche stavolta coloro che se la prenderanno nel didietro saremo noi

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 14:25, , links to this post




South Me

Eccomi in versione South park. Per chi volesse creare il proprio "clone" questo è il link del sito dove sbizzarrirsi.

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 20:27, , links to this post




Storie di plagio.....forse un po' esagerate

Oggi un articolo di Repubblica nella rubrica Spettacoli e Cultura titolava così: Il plagio da Beethoven a Zucchero, Quando le 7 note coincidono troppo. Lasciando stare il fatto che paragonare Beethoven a Zucchero mi sembra alquando azzardato mettendoli come estremi di una ideale storia del plagio. L'articolo fa riferimento ad un sito, plagimusicali.net, che raccoglie le segnalazioni degli utenti per aggiungere plagi a quelli già documentati nel sito. Incuriosito, allora sono andato nel sito appena citato e, sfruttando il servizio di ascolto che offre il sito ho ascoltato un po' di canzoni ce conoscevo. Il problema sta nel fatto che si, molte canzoni sono veramente "uguali", come per esempio Are you gonna be my girl dei Jet con Lust for life di Iggy Pop, altre canzoni uguali identiche, ma che mai avresti anche lontanamente avvicinato, ne è un esempio Whenever di shakira con Shine on you crazy diamond dei Pink Floyd(!?!?!), oppure una canzone mai sentita di Simone (e chi è?!?!) con Sunday bloody sunday degli U2, ma anche accostamenti improbabili e basta con canzoni molto poco somiglianti: ne è un esempio Rotta per casa di Dio degli 883 accostata a Baba O'Riley degli Who, oppure Angelo di Renga accostata a Boys don't cry dei Cure. Fatto sta che comunque, anche se si tratta di canzoni somiglianti per le note, gli arpeggi e chissa cos'altro, si tratta anche di canzoni molto differenti per tutto ciò che riguarda l'accompagnamento di basso, tastiera, batteria, chitarra; difficile, quindi anche accostare i Beatles agli Oasis, gruppi con stili, musica, totalmente diversi tra loro. Io un giro nel sito me lo sono fatto, consiglio anche a voi di farlo.

P.S. Un plagio, stavolta troppo evidente, che voglio suggerirvi io. Il grande Baboomba di Zucchero con Train dei Glodfrapp.

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 14:36, , links to this post




Forza Sassuolo

Io sono di sinistra da una vita, i miei sono di sinistra, mio nonno era comunista, sono aggregato col mio blog al metablog delle sinistre (Kilombo) , non so cosa mi manchi di più per identificarmi a sinistra. Eppure, oggi ho ricevuto una mail da Forza Sassuolo, che inizia così:

Per conoscenza : Direzione - lettera aperta a Berlusconi
Egregio Ill.mo Presidente, Silvio Berlusconi

Proprio così. A me. proprio a me arriva una lettera indirizzata al Nano malefico. Che per giunta da consigli sul come risollevare "l'amatissimo partito" dopo gli "eventi che hanno portato l’Italia in mano al centro-sinistra". I consigli consisterebbero nell'accelerare la formazione del partito unico della Casa delle libertà, e per far ciò azzerare i vertici del partito ("una squadra composta da personaggi bocciati, con comportamenti che lasciano palesamente intravedere la piena e assoluta mancanza di stimoli e motivazioni e che non sono in grado di coinvolgere la squadra, i tifosi, i sostenitori , i simpatizzanti ossia la massa per puntare nuovamente la rotta verso la vittoria"). Quindi, a parte Sua Stimatissima Capacità Intellettuale (il maiuscolo è d'obbligo), Bondi, Schifani, Cicchitto & Co. sono da buttare. Finalmente anche a destra se ne sono resi conto (io ci avrei aggiunto anche il nano malefico alla lista)! In parole povere, "ristrutturazione fondata sull’ottimismo , intelligenza , impegno e voglia di esercitare un ruolo importante per il paese". Ora, dico io: ma a me, di tutto questo, che me ne frega? Boh, vallo a sapere....

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 01:24, , links to this post




Arridaje con sta astinenza

Ma la vogliamo finire di credere che l'astinenza sia una soluzione al problema dell'Aids? Continuare a crederlo ed affermarlo è, oltre che stupido, irrealistico. Il problema è che la questione non viene ripresa né dal Papa, da cui ci saremmo potuti aspettare benissimo frasi del genere, né da qualche ultraconservatore con forti legami col Vaticano. E' stavolta Clinton a spararla grossa, con l'appoggio dell'amico dell'umanità Gates. L'ex presidente degli Usa afferma che: "Un programma basato esclusivamente sull'astinenza è destinato a fallire, ma se si vogliono il sostegno e i soldi americani, non si può commettere l'errore di rifiutare a priori una proposta simile". In parole povere: se volete gli aiuti americani si fa come diciamo noi. Il problema è che l'astensione non è una strada percorribile: nei Paesi in via di sviluppo, la maggior parte delle donne non hanno alcun potere sui partner, sono succubi del loro volere. Cosa fare allora? Chi lo va a dire a Clinton che sta sparando minchiate e agli Stati Uniti che il loro Dio in Africa non ha pagato i diritti e quindi non trasmette?

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 02:12, , links to this post




Nuova (e prima) rubrica

Ho deciso che d'ora in poi, puntualmente, ogni qualvolta che finirò di leggere un libro scriverò una piccola recensione per invitare o meno alla lettura di ciò che mi ha tenuto impegnato. Mi dispiace averci pensato solo ora; ho letto libri beli e interessantissimi in questo ultimo periodo (Demian di Hermann Hesse, per fare un esempio). Cmq, rimedierò, statene certi, e se avrete la bontà di aspettare e sopratutto di leggere ciò che scriverò posso solo augurarmi di far appassionare anche voi sei libri che hanno appasionato me prima di voi.

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 01:37, , links to this post




Briatore protesta

Come riporta oggi Repubblica, dopo che il governatore delle Sardegna ha istituito la tassa sul lusso, Briatore ha deciso di protestare come un riccone come lui può fare, cioè senza guardare troppo al denaro che spende. Ha deciso di dare avvio ad una campagna di inserzioni su giornali locali e regionali per sensibilizzare la gente sul grave problema che attanaglia la Sardegna. Come faranno i poveri cittadini sardignoli a vivere se il "rosso" Soru li vuole tassare anche sul lusso? Povero Briatore, gli vogliono togliere pure quel poco che ha! Che sanguisughe! Neanche un tozzo di pane!

P.S. Briatore, ma conservarsi i soldi spesi nelle inserzioni pubblicitarie e con quelli magari pagare le tasse no? Se non ti bastano quelli stai tranquillo che se ci aggiungi quelli che guadagni dalla serata-protesta al tuo locale superi di sicuro la cifra richiesta. Non rompere le palle e paga!

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 11:42, , links to this post




Calciopoli: riflessioni post-sentenze

Anche se non tutto lo scandalo ancora si è placato, tra ricorsi, tar, nuovi deferimenti, varie ed eventuali, vorrei fare una sola ma chiara riflessione sulle sentenze che da poco hanno cambiato il volto della serie A. Come è noto, il Milan oltre alla penalizzazione di 30 punti nello scorso campionato, giocherà il prossimo con 8 punti in meno rispetto agli avversari; Lazio e Fiorentina, oltre a essersi viste togliere 30 punti dallo scorso campionato, cominceranno il prossimo con -11 -19 punti; La juve, invece, unica tra le squadre sotto accusa è stata retrocessa in B con 17 punti di penalizzazione. Trascurando se le sentenze siano giuste o no, troppo lievi, troppo dure, se squadre e dirigenti abbiano o meno colpe, vorrei fare una semplice riflessione sulle condanne che hanno dovuto subire le squadre. Il mio ragionamento è semplice: parte dal presupposto che tutto lo scandolo e il relativo processo sia ispirato dal desiderio di un campionato regolare e non falsato da chicchessia (non mi interessa chi dice che tutto è stato fatto per danneggiare questa o quella squadra). Penso però che questo desiderio non trovi nelle pene la giusta realizzazione. Mi spiego meglio: come fa ad essere regolare il prossimo campionato con squadre che si trovano "costrette" a dover recuperare punti toltigli prima dell'inizio dei giochi? Il prossimo sarà per forza di cose un campionato falsato, legalmente, ma falsato. Cosa dovrà dire il Milan se l'anno prossimo con 8 punti in più si sarebbe trovato in cima alla classifica? Cosa dovranno dire Lazio e Fiorentina se dovranno retrocedere a causa dei punti di penalizzazione datigli dal giudice sportivo? E se la Juve non riuscirà a risalire in A?
Dico allora: se qualcuno ha sbagliato, è giusto punirlo (anzi io ci sarei andato giù con mano più pesante), ma non sarebbe stata più corretta una pena relativa solamente allo scorso campionato? Invece di 30 punti, 50 punti e il prossimo anno, serie A o B, Champions o niente europa, un campionato regolare dove finalmente si possa partire alla pari.

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 22:09, , links to this post




Bono Vox acquista Forbes

E così la nostra grandissima rockstar diventa editore. Leggendo U2place.com ho scoperto che attraverso la Elevation partners, di cui Bono è uno dei soci, ha acquisito buona parte dell'eredità Forbes diventando editore della più importante rivista americana di finanza dello scorso decennio. Ancora una volta, oltre ad essere una grande rockstar, il leader degli U2 si dimostra un grande imprenditore con l'occhio esperto e il fiuto per gli affari; infatti, oltre ad essere coproprietario del Clarence Hotel di Dublino e ad essere socio della Elevation partners, Bono è protagonista di uno scontro con le asociazioni ambientalistiche dublinesi a causa della costruzione della U2Tower, il nuovo centro di registrazione del gruppo irlandese. Ma come è noto, il musicista più influente della Terra, si batte da anni per i Paesi del Terzo Mondo, per la cancellazione del debito estero di quest'ultimi e per tante altre belle iniziative che lo hanno reso protagonista della scena mondiale. In molti, guardando la vita di Bono Vox nei suoi vari aspetti, come me, si stanno chiedendo: "in che modo la sua vita faraonica, imprenditoriale, produttrice di una grandissima quantità di denaro si può conciliare con le battaglie umanitarie?" Lasciando stare la polemica del New York Times sulla conciliabilità o meno con ciò che trattano le riviste di Forbes (ricchezza e lusso), io trovo che il problema sia serio. Dal punto di vita etico non mi piace che uno mi parli tanto di Africa, di fame, e simili e poi leggere sui giornali che colui che mi parla è una delle persone più ricche del pianeta. La situazione cozza un po', non vi pare?

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 20:59, , links to this post




State attenti!

Ieri notte, a capaci, l'ennesimo incidente stradale ha fatto si che un padre di famiglia abbandonasse moglie e figli. Io non so le statistiche delle morti sulle strade, non ho la minima voglia di andarle a cercare, ma provo giornalmente sulla mia pelle quanto sia pericoloso stare in strada, in auto, in moto, a piedi. Lo provo sulla mia pelle e mi rendo conto benissimo che una minima distrazione può essere fatale; per questo motivo tutto il mio odio e il mio disprezzo vanno a coloro che corrono a 100 Km/h per il paese, a chi sgomma provocando rumori più che fastidiosi, a chi ha il "nos" e si sente figo perchè ha la macchina con la gonnellina e le luci blu fosforescenti sotto e non può non correre. State attenti amici! Per strada non mettete in pericolo solo voi stessi, ma anche coloro che vi stanno accanto o coloro che vanno per la loro strada senza neanche conoscervi. State attenti! vi prego

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 12:51, , links to this post




L'uomo

"Certo, che cosa sia un uomo realmente vivo si sa oggi meno che mai, e perciò si ammazzano gli uomini in grandi quantità, mentre ognuno di essi è un tentativo prezioso e unico della natura. Se non fossimo qualcosa più di uomini unici, se si potesse veramente togliere di mezzo ognuno di noi con una pallottola, non ci sarebbe ragione di raccontare storie. Ogni uomo non è però soltanto lui stesso; è anche il punto unico, particolarissimo, in ogni caso importante, curioso, dove i fenomeni del mondo si incrociano una volta sola, senza ripetizione. Perciò la storia di ogni uomo è importante, eterna, divina, perciò ogni uomo, fintanto che vive in qualche modo e adempie il volere della naturaè meraviglioso e degno di ogni attenzione. In ognuno lo spirito ha preso forma, in ognuno soffre il creato, in ognuno si crocifigge un Redentore.
[...] La vita di ogni uomo è una via verso se stesso, il tentativo di una via, l'accenno di un sentiero. Nessun uomo è mai stato interamente lui stesso, eppure ognuno cerca di diventarlo, chi sordamente, chi luminosamente, secondo le possibilità. Ognuno reca con se, fino alla fine, residui della propria nascita, umori e gusci d'uovo di un mondo primordiale. Certuni non diventano mai uomini, rimangono rane, lucertole, formiche. Taluno è uomo sopra e pesce sotto, ma ognuno è una rincorsa della natura verso l'uomo. Tutti noi abbiamo in comune le origini, le madri, tutti veniamo dallo stesso abisso; ma ognuno, tentativo e rincorsa dalla profondità, tende alla propria meta. Possiamo comprenderci l'un l'altro, ma ognuno può interpretare solo se stesso."

Hermann Hesse - Demian

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 00:45, , links to this post