Site Network: Personal |

 

sulla scia dell'opera leopardiana, tratterò tutto ciò che mi passerà per la testa:politica, musica, cinema,ecc. tutto in completa libertà



Sono allergico

Io sono sempre stato un tipo molto placido. Poche volte mi arrabbio, poche cose odio. Ma se c'è una cosa che proprio non sopporto è l'ostentazione forzata, conformista e falsa dei propri sentimenti che sfocia in demagogia. Mi fanno schifo tutti questi funerali in televisione dove tutti piangono, tutti mostrano il proprio dolore, mandano lettere dove scrivono cretinate col botto. Tommaso, "Il vincitore senza peccato", "Un orco l'ha portato vi ae l'ha ucciso", "Angelo", che cazzo c'entra con tutti queste espressioni. Era solo un bambino come qualunque altro a casa che è stato rapito e ucciso. Niente più. Anche a me ha provocato dolore, ma perchè ostentarlo, farlo vedere a tutti? Perchè questo apparire? Queste frasi che mi fanno venire la rabbia che senso hanno? Questa demagogia televisiva perchè? Il dolore è qualcosa che colpisce dentro, no fuori. Ricordatelo. Mi fido di più di una persona che dopo aver ricevuto una perdita cerca di riprendersi con dignità e coraggio che non una che piange per le strade, gridando il suo dolore in tv, facendosi vedere al funerale e facendosi intervistare per elogiare con epiteti falsi e mescjìhini il defunto, bambino o adulto che sia.
Basta, sono troppo incazzato per esprimere meglio il concetto. Spero di essermi spiegato bene.

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 11:54,

3 Comments:

At 14:07, Anonymous NickCohen said...

Si, e ti do ragione. Da me poi, a Parma, il desiderio di mostrarsi affranti si è fatto insostenibile.

 
At 15:42, Blogger ~mary~ said...

Sono pienamente d’accordo. Poche cose in tv fanno schifo come i giornalisti che, quando succede una tragedia, intervistano i parenti delle vittime, facendo domande idiote tipo “come si sente?” o “riuscirà a perdonare?”. Forse quest’ultima è quella più irritante e offensiva in assoluto.
D’altronde, il dolore fa audience…

 
At 19:59, Anonymous Raffaele said...

una volta c'erano le prefiche ...servivano a piangere e manifestare dolore a pagamento in luogo dei familiari .. nulla di nuovo sotto il sole tranne che l'effetto "prefico" è enfatizzato ...
e poi in tv tutto fa auditel ...
"ci vediamo tra due minuti dopo la pubblicità"

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home