Site Network: Personal |

 

sulla scia dell'opera leopardiana, tratterò tutto ciò che mi passerà per la testa:politica, musica, cinema,ecc. tutto in completa libertà



I have a dream

Sorry, but I'm non going to speak about racism. Basta con l'inglese, mi è seccato. Cmq, l'altro giorno leggevo il giornale che parlava delle proteste e degli scontri in Francia contro il Cpe. La cosa che più di tutte le altre ha colpito la mia attenzione è stato il modo in cui i ragazzi delle Università si sino organizzati per diffondere le notizie: hanno creato una rete mediatica alternativa ai normali mezzi d'informazione. Gli studenti francesi non si fidano dei giornalisti ufficiali e così tantissimi studenti oltre a protestare hanno ricoperto il doppio ruolo di inviati per le webtv, le radio ufficiali degli atenei e anche per aggiornare i propri blog al ritorno a casa. Internet quindi diventa il mezzo fondamentale per chi vuole avere notizie al riguardo. Bellissimo! Ormai i francesi hanno capito che i media tradizionali hanno fatto il loro tempo. Troppo corrotti, troppo poco liberi di dire ciò che vogliono, di dire la verità. Troppi editori impongono laloro opinione sui direttori di giornali e tv. L'unico modo ormai è una rete di informazione alternativa che sfrutti internet, una rete gestita dal basso. Questo è il mio sogno.

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 14:27,

1 Comments:

At 16:11, Anonymous abele said...

Stava prendendo forma l'idea di mettere insieme un mezzo di informazione tutto nuovo.

Per ora siamo in due.

Se ti va di parlarne.

Guido

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home