Site Network: Personal |

 

sulla scia dell'opera leopardiana, tratterò tutto ciò che mi passerà per la testa:politica, musica, cinema,ecc. tutto in completa libertà



Heinrich Boll - Opinioni di un clown

"Ma che tipo di uomo sei, in conclusione?" domandò Leo.
"Sono un clown" risposi "e faccio raccolta di attimi. Ciao." E riattaccai.

Devo dire che questo libro, iniziato a leggere quasi per caso mi ha colpito molto in positivo. Veramente molto bello, coinvolgente fin quasi al punto di far sgorgare lacrime a chi legge (in questo caso io). La storia è quella di un ragazzo che, sfuggendo alle rigide regole della sua ricca famiglia, scappa di casa con una ragazza di cui si innamora per diventare clown. Il romanzo è scritto in prima persona e ciò lo rende molto più coinvolgente di un romanzo normale e permette inoltre di presentare quelle che danno il titolo al libro, le opinioni del clown che anticonformiste, insofferenti, strane, schiette, mettono a nudo tutta l'ipocrisia della società tedesca del secondo dopoguerra. Lo consiglio veramente perchè è stato sicuramente uno dei più bei libri che io abbia mai letto (se lo leggete e ne rimanete delusi declino ogni responsabilità ;) ). Voto 9,5

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 13:55,

2 Comments:

At 20:56, Anonymous ale said...

terrò presente questa tua proposta di lettura...
ciaoooooooooo ale

 
At 20:54, Blogger Ajeje87 said...

tienila presente davvero perchè il libro vale tanto a dispetto dei soli 1,50 € spesi per comprarlo

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home