Site Network: Personal |

 

sulla scia dell'opera leopardiana, tratterò tutto ciò che mi passerà per la testa:politica, musica, cinema,ecc. tutto in completa libertà



La Chiesa, il video e Santoro

A parte i consiglieri destrorsi al cda della rai che cercano di scaricare colpe (che colpe poi?) della messa in onda del video della BBC sui preti pedofili, continua il lancio di insulti della Chiesa verso Santoro, reo di fare sciacallaggio nei confornti della Chiesa. Io ancora non ho visto il video, se non 10 minuti, e quindi non posso esprimermi al riguardo ma gli atteggiamenti da tentata censura da parte cattolica mi fanno pensare. Perchè, analizzando la situazione, a me sembra che chiarire bene come stanno le cose, se veramente la Chiesa è senza colpe, sia solamente a vantaggio della Chiesa stessa. Il video gira in internet da settimane e se ne parla molto. Pochi si informano e vanno oltre quello che dice il video, poche sono ancora le spiegazioni e le correzioni che la Chiesa ha dato riguardo le accuse della BBC, in trasmissione non ci saranno solo comunisti-senzadio ma anche personalità cattoliche che avranno la possibilità di difendersi. Che lo facciano, vediamo che verità ne verrà fuori e ognuno si farà la propria opinione.

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 10:42,

3 Comments:

At 09:47, Blogger molay said...

Al di là della qualità del video e dell'atteggiamento di Santoro e c., credo che la Chiesa abbia avuto un approccio sbagliato al gravissimo problema della pedofilia. E' chiaro che i pedofili si nascondono nelle categorie, in tutte le categorie, che hanno a che fare con bambini. Mi immagino cosa avviene nelle scuole coraniche... e lì se osi denunciare... lasciamo perdere che è meglio. Io da cristiano mi aspetterei un atteggiamento privo di incertezze: il prete che si macchia di un crimine così orrendo deve essere buttato fuori a calci dalla Chiesa, deve essere scomunicato, il suo nome deve essere scritto nel libro nero accessibile a tutti. E tutto ciò è niente in confronto a quello che Gesù dice nel Vangelo "Chi scandalizza uno di questi piccoli che credono in me, sarebbe meglio per lui che gli fosse appesa al collo una macina girata d'asino e fosse gettato negli abissi del mare" (Mt. 18,6). Comprendo la prudenza della Chiesa, che è la prima vittima di questi episodi, perchè anche se un sacerdote che tradisce in maniera così clamorosa il messaggio di Cristo è ispirato dal demonio è la Chiesa a pagarne le conseguenze, in quanti si tende a fare di tutta l'erba un fascio, anche grazie a trasmissioni come quella di Santoro, dove non mancano mai donne velate e uomini barbuti a pontificare, a dare lezioni di civiltà (sic!).

 
At 23:35, Blogger Ajeje87 said...

fatto sta che la Chiesa si è comportata come avrebbe dovuto, in primo luogo intralciando le indagini della polizia. Spostare l'attenzine su santoro che è stato l'unico ad avere il coraggio di fare vedere certe cose(volevo vedermelo vespa o mentana parlare di preti pedofili) non cancella il modo in cui le alte gerarchi ecclesiastiche si sono comportate.

 
At 23:29, Blogger molay said...

Certe volte il tuo pressapochismo mi lascia senza parole... penso che a quelli come te e Santoro non importa niente dei bambini vittime della barbarie della pedofilia. Usate l'argomento solo per attaccare la Chiesa e la religione cattolica, ignorando che il Vangelo indica chiaramente la sorte che spetta ai pedofili. Il fatto che la Chiesa intralci le indagini della polizia è un assunto degno del vostro Dan Brown. A Santoro e la sua banda di talebani fare vedere certe cose non costa nulla, non consederarli eroi perchè non lo sono. Sono l'espressione più autentica del marciume comunista, il cui cadavere imputridito, morto più morto che mai, continua a infettare la nostra civiltà.

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home