Site Network: Personal |

 

sulla scia dell'opera leopardiana, tratterò tutto ciò che mi passerà per la testa:politica, musica, cinema,ecc. tutto in completa libertà



Luis Sepulveda - Il mondo alla fine del mondo

Dopo averlo comprato ho letto qualche commento al libro (prima di iniziarlo a leggere, naturalmente) che non ne parlavano entusiasticamente. L'ho letto lo stesso e devo dire che sono in disaccordo con coloro che ne parlavano così male. O meglio, non è un capolavoro, ma neanche una schifezza. Data la sua brevità è meglio definirlo un racconto più che un romanzo che, senza eccessive pretese, racconta una storia. A me è piaciuta, è piena di malinconia per le terre dell'infanzia e piena di amore per la natura. Il solito stile di Sepulveda, molto scorrevole e semplice che rende piacevole la lettura. Se non volete impegnarvi in qualcosa di pesante ve lo potrei anche consigliare, a patto che sia un'occasione imperdibile il suo acquisto (come lo è stato per me :))

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 20:56,

0 Comments:

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home