Site Network: Personal |

 

sulla scia dell'opera leopardiana, tratterò tutto ciò che mi passerà per la testa:politica, musica, cinema,ecc. tutto in completa libertà



Libera Chiesa in Libero Stato

Non so concepire maggiore sventura per un popolo colto che vedere riunito in una sola mano, in mano de’ suoi governanti, il potere civile e il potere religioso


Camillo Benso conte di Cavour

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 14:39,

12 Comments:

At 18:16, Anonymous raser said...

per noi non è difficile concepirlo...ci viviamo :-(

 
At 00:15, Blogger molay said...

cioè, intendete dire che in Italia il potere politico e quello religioso sono riuniti?? Ma andare a fare due passi in uno dei paesi dei vostri amici arabi con un biglietto di sola andata!

 
At 11:20, Anonymous raser said...

caro molay, il fatto che i paesi arabi siano teocrazie, fatto che nessuno nega, non è un buon motivo per tornare anche noi a quel tipo di regime. ergo, la tua argomentazione non è particolarmente intelligente

 
At 14:03, Blogger molay said...

caro raser, pensi davvero che l'Italia sia a rischio teocrazia? No, dico, ma lo pensi veramente???

 
At 17:33, Anonymous raser said...

Non siamo certamente a rischio di teocrazia iraniana, come non lo siamo di fascismo o comunismo, ma rispetto a qualsiasi altra democrazia occidentiale soffriamo ancora, e ultimamente si fa sempre più evidente, di ingerenze notevoli da parte della chiesa cattolica nella legislazione. quando la CEI si permette di dire che una legge è superlfua perchè interessa una minoranza di italiani io mi preoccupo, non tanto per il fatto in sè, quanto perchè un codazzo di politici pecoroni fanno a gara per eseguire gli ordini.
il parallelo con i paesi islamici l'hai fatto tu, non io

 
At 20:32, Blogger Ajeje87 said...

condivido appieno il pensiero di raser. Lo sottoscrivo

 
At 21:28, Blogger molay said...

Beh, non possiamo fare finta che Piazza San Pietro si trovi al Polo Sud. Siamo un paese fatalmente legato alla Chiesa Cattolica... ed è un legame che, sotto sotto, fa comodo a tutti, compresi gli anticlericali di professione.

 
At 21:52, Blogger Ajeje87 said...

certo che non possiamo far finta che san pietro ce l'abbiamo a roma, ce lo ricordano ogni giorno. Non c'è questo pericolo. Ma noi non vogliamo che si ignori la chiesa, noi vogliamo che si ignori questo tipo di chiesa che si occupa di politica e non di religione. Finchè il papa o ruini si occupano di ciò che si dovrebbero occupare a me fastidio non ne danno. Ma se vogliono dettare l'agenda politica al governo, non vogliono che certe leggi vengono approvate, se pretendono questo e quello, mi iniziano a girare. Non capisco poi perchè agli anticlericali dovrebbe fare comodo la chiesa? intendi dire che la loro politica si basa solo su quello?

 
At 22:30, Anonymous Anonimo said...

CHE PALLE ANCORA CON STO CAZZUTO CONTE DE CAVOUR.....MA AMMODERNATEVE...SI VEDE PROPRIO CHE A SINISTRA NON AVETE PIU' REFERENTI

 
At 23:31, Blogger Ajeje87 said...

scusa, ma che ti lamenti? io mi rifaccio a cavour che è di un centinaio di anni fa, ma tu ti rifai ad un altro che è vissuto più di 2000 anni fa. Ammodernate tu.

 
At 20:46, Anonymous Anonimo said...

ehehehe certo che mettere sullo stesso piano quel biscaro con il Figlio dell'Uomo, vuol dire avere capito molto della vita...poi non capisco bene cosa c'entri il passaggio del tempo...proprio tu dalla Sicilia mi fai questa caduta di stile, é come apprezzare piu' il tavernello che il nero d'avola di annata...rifletti..e cerca per una volta tanto di non avere sempre l'ultima parola

 
At 21:31, Blogger Ajeje87 said...

il passaggio del tempo l'ho messo in relazione al tuo "ammodernateve". Naturalmente comprendo che cavour non può essere paragonato a gesù(personaggi totalmente distinti l'uno dall'altro), ma voleva solo essere un commento al tuo ammodernateve. Lo insegnate proprio voi cattolici: perchè abbandonare un principio che si ritiene ancora valido solo perchè è passato del tempo dal momento in cui è stato formulato?

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home