Site Network: Personal |

 

sulla scia dell'opera leopardiana, tratterò tutto ciò che mi passerà per la testa:politica, musica, cinema,ecc. tutto in completa libertà



Chiedo il permesso

Scusate, difensori di Israele senza se e senza ma, ma posso chiedere il permesso di protestare contro le bombe a grappolo usate dall'esercito Israeliano contro civili libanesi senza essere spacciato per antisemita, antisionista, e razzista?

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 23:36,

11 Comments:

At 01:52, Anonymous Sostiene Proudhon said...

non solo puoi, ma devi.

(ti faccio notare una cosa: vuoi dare vigore e legittimità alla tua critica scongiurando il pericolo che ti si prenda, oltre che per razzista o antisemita, per antisionista. allora il discorso di napolitano ce l'aveva una sua logica tra le righe! :P
ciao)

 
At 02:14, Blogger cappuccino said...

assolutamente no.
ti beccherai dell'antisemita, dell'antiamericano, dell'idiota, del razzista, dell'utopista, del fiancheggiatore dei terroristi... comunque.
Per me (per quanto valga) e per buona parte di popolo, sei un "uomo" e non sei complice.
Besos ;)
Ladytux

 
At 09:05, Anonymous Elisa said...

e io posso ribadire il diritto alla difesa di Israele senza essere tacciata di sionismo o peggio?
Elisa

 
At 14:05, Blogger molay said...

Reclamo ergo sum

 
At 16:41, Blogger Ajeje87 said...

@ sostiene proudhon: ho letto il tuo post al riguardo e mi è sembrato interessante. Mi sembra di avere anche commentato.
@ elisa: puoi certamente. Bisogna vedere come Israele esercita il suo dirittoa difendersi
@molay: il riferimentoa cartesio ci sta tutto

 
At 17:39, Anonymous Sostiene Proudhon said...

l'avevo visto : )
sulla questione delle offensive israeliane, Israele si sente minacciato e isolato, e tende a "mostrare i denti" più del dovuto. non è certo una giustificazione, ma personalmente credo che a questo punto dovremmo cominciare a condividere maggiormente le resposabilità mediorientali, ad esempio facendo entrare Israele nella comunità europea. in questo modo lo sotrarremmo all'egida esclusiva degli Stati uniti e contemporaneamente non sarebbe più tanto facile né per i confinanti attaccarlo, né per il suo governo rispondere in maniera sconsiderata

 
At 20:31, Blogger Ajeje87 said...

potrebbe essere una soluzione, anche se Israele non è propriamente in Europa. Sarebbe comunque auspicabile un maggiore coinvolgimento dell'europa in problemi spinosi com questo. Gli Usa con la loro eccessiva "voglia di fare" (chiamiamola così) stanno facendo fin troppi danni e stanno solo aggravando la situazione complessiva del medio oriente.

 
At 21:28, Anonymous Anonimo said...

e l'Unione Europea, questo mostro multicefalo, è affetta dalla voglia di non fare e non intervenire: ma allora che si fa?

 
At 21:59, Blogger Ajeje87 said...

meglio il non fare europeo che il troppo fare statunitense che ha creato fin troppi danni

 
At 16:26, Anonymous elisa said...

Se in Europa può entare la Turchia tanto meglio lo può fare Israele e veramente verrebbe sottratta al giochini sporchi americani. Solo che prima che l'Europa si muova dovremo aspettare le calende greche (cioè mai)

 
At 21:38, Blogger Ajeje87 said...

io non sono però tanto favorevole all'entrata nell'europa sia della turchia che di Israele. Più che altro perchè preferirei che prima si dicesse chiaramente che cosa si vuole che sia l'europa. Se ci si vuole unicamente associare per scopi economico-politici, non vedo impedimenti; se si vuole condividere qualcosaltro però io ci penserei su bene. Il giudizio comunque è passibile di cambiamento, in quanto non sono tanto documentato sulla questione. La turchia, sicuramente, in più di Israele ha parte del suo territorio in europa, mentre israele no. Inoltre non so se da israele sia mai pervenuta una simile richiesta. La situazione comunque è da approfondire

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home