Site Network: Personal |

 

sulla scia dell'opera leopardiana, tratterò tutto ciò che mi passerà per la testa:politica, musica, cinema,ecc. tutto in completa libertà



Andrea Camilleri - La mossa del cavallo

Stavolta non si tratta di Montalbano, anche se Vigata e, sopratutto, Montelusa, sono i luoghi principali di svolgmento della vicenda narrata. Il protagonista è un ispettore nato a Vigata ma cresciuto in Liguria, e da qui si sviluppa il libro. Infatti, il protagonista parla il dialetto ligure e arrivato in Sicilia non è che afferri tutto quello che gli si dice. Appena impara bene il siciliano le cose vanno un po' meglio, se non fosse che nel frattempo lo hanno fregato paro paro e solo con l'aiuto del siciliano riesce a venirne fuori. Bel libro, coinvolgente, come Camilleri sa scriverne. Peccato per le parti scritte in ligure, per me che sono siciliano incomprensibili, saltate a piè pari dopo pochi vani tentativi di afferrare almeno il senso di quello che veniva detto. Nel complesso comunque un buon libro, non impegnativo, che scivola via tranquillamente. Voto: 6

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 09:36,

1 Comments:

At 00:04, Blogger Alberto said...

tiratello di voti, eh?

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home