Site Network: Personal |

 

sulla scia dell'opera leopardiana, tratterò tutto ciò che mi passerà per la testa:politica, musica, cinema,ecc. tutto in completa libertà



Rapimenti e ricatti in giro per il mondo

Qualche tempo fa, in occasione del rilascio di Gabriele Torsello avevo scritto un post su Bloggoverno dove presentavo il mio ragionamento contrario al pagamento di riscatti in caso di rapimento di cittadini italiani all'estero. In Italia quando viene rapita una persona si bloccano i beni della famiglia e forse sarebbe bene bloccare i beni dello stato quando ci si trova in situazioni come il rapimento di Mastrogiacomo o uno dei tanti rapimenti ai quali abbiamo assistito in questi anni. Questo è il ragionamento che ho presentato nel mio precedente post, e sono ancora convinto della sua validità, nonostante le critiche che mi sono arrivate: "Se io, comune delinquente, vedo che lo stato italiano per il signor X ha pagato tot e i rapitori l’hanno fatta franca, allora anche io organizzo un altro sequestro, mi faccio pagare bene e la faccio franca anche io. E sicuramente non sarò il solo ad avere genialate simili. Lo stato italiano quando si parla di rapimenti e ricatti è sempre pronto a pagare, e pagare bene". Quando dicevo io queste cose c'era solo il forte sospetto su un riscatto pagato, ora dopo le dichiarazioni di Strada il sospetto è ancora più forte, anche per quanto riguarda la condotta tenuta dal governo per tutti gli altri rapimenti tra Iraq e Afghanistan. Ma anche se il governo non avesse pagato un euro, il problema è la nomea di stato che paga che sta rovinando gli italiani che vanno in luoghi così pericolosi che li rende vittime privilegiate di rapmenti a scopo di estorsione. I politici italiani, probabilmente ancora memori di ciò che accadde ad Aldo Moro, sono forse un po' troppo buonisti (a convenienza) e stanno perdendo ormai di vista l'obiettivo principale che non è quello di cercare di non pagare per non uscire soldi, ma evitare che si ripetano situazioni che abbiamo visto fin troppe volte e che con questo atteggiamento siamo destinati a rivedere.

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 14:29,

3 Comments:

At 23:13, Blogger molay said...

beh, se penso che con i miei soldi lo Stato ha liberato uno come torsello m'incazzo di brutto....

 
At 21:24, Anonymous Anonimo said...

"La serietà al governo"
Ricordate la frase? E' stato lo slogan ufficiale della campagna elettorale del centrosinistra.


Il governo che tratta con i terroristi e libera i tagliatori di gole è direttamente responsabile dei nuovi crimini di questi ultimi.

Il governo Prodi ha un altro morto sulla coscienza(Adjimal, l'interprete afghano dell'«eroe» Mastrogiacomo)

 
At 23:09, Blogger Ajeje87 said...

Io non la metterei sugli schieramenti politici perchè non penso proprio che berlusconi o chi per lui si sarebbe comportato diversamente

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home