Site Network: Personal |

 

sulla scia dell'opera leopardiana, tratterò tutto ciò che mi passerà per la testa:politica, musica, cinema,ecc. tutto in completa libertà



Religion is not my life

Non è una canzone, nè il titolo di un film; è il titolo di questo mio post (in inglese mi piaceva, fa effetto). Comunque, oggi passeggiavo a mare e sono stato fermato da alcune persone della Chiesa Evangelica che volevano "diffondere" il loro credo. La persona con cui ho parlato era simpatica, mi ha raccontato che anche lui, come me, da giovane era ateo, finche, poi, a 26 anni si è convertito. Anche lui, come ho intenzione di fare io, ha studiato fisica. Tutto ciò mi ha fatto preoccupare non poco, perchè io non voglio credere in Dio. Tutti quanti, a partire dalla mia ragazza, il mio professore di filosofia, sono convinti che è solo una convinzione giovanile, ma non è assolutamente così, non può esserlo, non voglio che lo sia. Però non voglio che pensiate che il mio sia solo un "capriccio", o non so che; il mio non credere è tutto frutto della razionalità, del rifiuto di tanti dogmi frutto della mente umana e non di ispirazione divina, come vorrebbero farmi credere. Il mio ateismo è un qualcosa di ragionato che è andato avanti per gradi, partendo dal mio iniziale cattolicesimo per boy scout e chierichetti. Studiando la storia medioevale ho iniziato a diffidare enormemente della Chiesa che ancora oggi fa quello che faceva secoli orsono; la stessa Chiesa che ha deciso la divinità di Cristo o la Trinità del Padre Eterno. Queste decisioni assolutamente arbitrarie mi hanno fatto allontanare enormemente da questa realtà che ancora oggi di religioso ha ben poco. A poco a poco però anche la filosofia mi ha "aperto la mente", mi ha insegnato a ragionare a fondo nelle cose. Da qui ho abbandonato definitivamente la religione, e, passando per una simpatia verso il deismo illuministico, sono giunto finalmente al mio ateismo di cui ne vado molto fiero. Spiegatemi perchè la vita eterna dovrebbe essere decisa dalla fuggevole vita terrena. Che senso ha? Perchè un dio per definizione perfetto dovrebbe volere continue preghiere, devozione e tante altre stupidate? Che senso hanno tutti quei sacramenti che niente sono se non tradizioni? Potrei continuare ancora a fare domande che difficilmente hanno risposta, solo che non me ne vengono più. La mia più grande paura è quella di poter tradire queste mie profonde convinzioni, di rinnegarle, di dire che sono stato uno sciocco. Non mi ispira proprio questa prospettiva

Etichette:

posted by Ajeje87 @ 21:30,

3 Comments:

At 13:16, Blogger viviking said...

la cosa meno razionale che si possa fare è fermarsi alle apparenze.....

 
At 13:17, Blogger viviking said...

la chiesa e la fede non sono la stessa cosa

 
At 12:18, Blogger Ajeje87 said...

questo si, ma come ho scritto sono andato oltre la chiesa. Il rifiuto della chiesa è stata solo una tappa del mio ateismo

 

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home